Skip to content

Separare la /home da / – Ubuntu

6 marzo 2010

Su richiesta di patel🙂 e con il supporto del topic seguito da Muflone su LQH riporto una breve guida per separare la /home dalla radice (/) integrata da alcune esperienze personali.

La procedura è valida sia in caso si voglia procedere su un’installazione già “operativa” sia che si voglia procedere alla separazione in fase di nuova installazione.

Riassumiamo brevente i vantaggi di avere una partizione dedicata per la nostra /home

  • possibilità di preservare i nostri dati da eventuali malfunzionamenti del sistema
  • possibilità di mantenere le impostazioni dei programmi installati in caso di necessità di nuova installazione/avanzamento di versione
  • possibilità di tenere maggiormente sotto controllo le dimensioni delle due “entità” (/home e /)

C’è da specificare che la /home separata contiene le configurazioni dei programmi installati ma che, in caso di installazione/avanzamento di versione gli stessi andranno prima reinstallati, e poi ce li troveremo già configurati.

Diverse le scuole di pensiero riguardo i vantaggi/svantaggi del procedere in tal senso; alcuni si trovano bene creando un’unica partizione io personalmente preferisco separarle.

Vediamo le due diverse procedure:

Sistema installato su unica partizione (oltre swap)

Creare lo spazio adatto per ospitare la nostra nuova /home; se si hanno a disposizione altre partizioni montate in /media/dati, /media/musica o altro sono sufficienti pochi GB e possiamo spostare i dati, le foto e la musica o quant’altro sulle altre partizioni, altrimenti bisogna regolarsi in base alla quantità di dati che abbiamo già nella vecchia /home

strumento ideale per procedere tramite interfaccia grafica è gparted; se non lo abbiamo già installato

sudo apt-get install gparted

è preferibile formattare la partizione con lo stesso tipo di filesystem della / (ext3 o ext4).

Montiamo temporaneamente la partizione in /media

sudo mount /media/home

poi procediamo con la copia della vecchia /home nella sua nuova “casa”

sudo cp -av /home/nomeutente /media/home

sostituendo, ovviamente, a nomeutente il nome dell’utente in uso.

Lasciamo terminare il processo di copia, poi attribuiamo i relativi permessi con

sudo chown $(id -u) /media/home/nomeutente

Attenzione: non toccare ancora la vecchia /home; verifichiamo prima che tutto vada a posto per poi procedere con il liberare lo spazio.

Fatto questo dobbiamo inserire l ‘UUID corretto della partizione in fstab per fare in modo che la /home venga montata automaticamente ad ogni avvio

Verifichimo prima qual’è la nostra partizione (sda1, sda2 o sdb1, sdb2 ecc) con

df -h /media/home

poi identifichiamone l’UUID con

sudo blkid /dev/sdaX

sostituendo a X il numero corretto; ci esce una riga tipo questa:

/dev/sdaX: UUID="82f73517-ce1f-433c-b761-5f0b7e64c3b2" TYPE="ext4"

prendiamo nota del codice alfanumerico (nell’esempio 82f73517-ce1f-433c-b761-5f0b7e64c3b2) o, ancora meglio, facciamo un tasto destro → copia

poi apriamo il nostro fstab con

sudo gedit /etc/fstab

e andiamo ad inserire la seguente riga:

UUID=82f73517-ce1f-433c-b761-5f0b7e64c3b2 /home ext4 relatime 0 2

Attenzione: se si è ricavato lo spazio per la nuova /home ridimensionando o spostando  altre partizioni già presenti è conveniente ricontrollare gli UUID delle stesse tramite il comando:

sudo blkid

e verificando la corrispondenza del dato riportato in fstab.

In particolare, se si è operato sulla swap considerate anche l’eventualità che si presentino altri problemini risolvibili come riportato qui .

smontiamo la partizione dal punto di mount /media

sudo umount /media/home

e montiamo la /home con

sudo mount /home

al riavvio dovremmo trovare la nuova /home perfettamente funzionante e con tutti i nostri dati; in questo caso possiamo procedere alla rimozione della vecchia /home presente all’interno della partizione di /

L’operazione di eliminazione va fatta da CD Live montando la partizione di / e prestando attenzione a non cancellare nulla al di fuori della /home; l’operazione non può essere fatta direttamente dalla installazione di Ubuntu perchè il sistema punta direttamente alla “nuova” /home.

Nuova installazione e contestuale separazione della /home

La procedura è simile.

Possiamo creare la partizione per la /home con la procedura appena descritta e selezionare di non formattare la /home in fase di installazione avendo, però, l’accortezza di indicare il punto di mount.

Oppure copiare la /home su supporto esterno e poi sovrascrivere la partizione /home appena creata dalla nuova installazione con i dati che abbiamo salvato sul supporto esterno.

per ogni dubbio:

32 commenti leave one →
  1. 6 marzo 2010 9:54 pm

    copione😀

    una nota, ti conviene rimuovere l’ultimo paragrafo:

    in questo caso possiamo procedere alla rimozione della vecchia /home presente all’interno della partizione di /

    oppure spiegare come si eliminano i dati dalla directory /home non montata, un inesperto puo` fare enormi danni.

    • pipporoby permalink
      31 agosto 2013 9:19 am

      infatti……hahahaha

  2. 6 marzo 2010 10:05 pm

    giusto… grazie Muflo

  3. patel permalink
    7 marzo 2010 7:03 am

    ho sempre avuto il dubbio se copiare la home con cp dovesse essere fatto da cdlive oppure direttamente dall distro attiva, mi confermi che non è necessario cambiare ambiente ?

    • 7 marzo 2010 2:56 pm

      @patel (1): personalmente sempre fatto e mai avuto problemi; c’è anche chi consiglia di dare uno stop a gdm prima ma anche questo passaggio io non l’ho mai fatto.

  4. hgd permalink
    7 marzo 2010 7:15 am

    Una strada alternativa per eliminare la /home:
    -riavviato a runlevel 1 (modalità single user)
    -da shell di root avrei smontare /home
    umount /home
    -avrei rimosso la vecchia home
    rm -rf /home
    -quindi avrei riavviato il sistema.
    mi sembra semplice, no?

    • 7 marzo 2010 2:57 pm

      hdg tu mi insegni che di strade alternative ce ne sono molte; ho cercato di fare riferimento alla più “vicina” all’utente che si avvicina per la prima volta a questa problematica.

  5. patel permalink
    7 marzo 2010 7:34 am

    forse hai dimenticato di inserire la partizione da montare in
    sudo mount /media/home
    dovrebbe essere
    sudo mount /dev/sdaN /media/home

    • 7 marzo 2010 3:01 pm

      patel(2) per non dilungarmi troppo ho dato per scontato che con “montiamo la partizione in media” si sappia cosa significa… alrimenti sarei dovuto partire dallo spiegare sudo e i privilegi di superutente…🙂

      • patel permalink
        8 marzo 2010 12:01 pm

        la guida è tua, comunque grazie, è molto semplice e lineare al contrario di quello che si trova in giro.

      • 8 marzo 2010 5:47 pm

        patel, mi farebbe piacere considerare questi consigli come “nostri”; se hai qualche miglioria da apportare dimmelo che la inserisco molto volentieri
        sinceramente.

      • patel permalink
        9 marzo 2010 8:54 am

        il consiglio lo hai già rifiutato prima,
        la guida dice:
        Montiamo temporaneamente la partizione in /media
        sudo mount /media/home
        io scriverei:
        Montiamo temporaneamente la partizione sdaN in /media
        sudo mount /dev/sdaN /media/home

  6. sgnablo permalink
    7 marzo 2010 6:17 pm

    volevo segnalare che io per copiare i dati della vecchia home ho usato tempo fa ( con intrepid) questo comando

    sudo cp -dpr /home/nomeutente /media/home

    che mantiene automaticamente i permessi originali, evitando un passaggio (sudo chown ecc..)

    in particolare chi fa il lavoro sporco è il parametro -p

    • 7 marzo 2010 6:25 pm

      giusto sgnablo; anche il parametro -a

      -a, –archive
      same as -dR –preserve=all

      non necessita di riattribuire i permessi; ho inserito il comando perchè a me in un paio di occasioni qualcosa è andato storto e non mi ritrovavo tutti i permessi (forse perchè ero passato su un supporto esterno in quell’occasione)😉

      • sgnablo permalink
        7 marzo 2010 6:28 pm

        ah ok, non ho avuto la curiosità necessaria a controllare cosa faceva -a, immaginavo fosse solo riferito alla copia del file, non ai permessi😀

        vado a sotterrarmi, scusate..😛

      • 7 marzo 2010 6:34 pm

        vado a sotterrarmi, scusate..

        ahahahah… che vuoi che sia… 😉

  7. tom permalink
    19 aprile 2010 9:31 pm

    ma scusate… io ho già la home separata sulla beta 2 di lucid linx: in caso dovessi reinstallare, mi spiegate, in modo semplice, come faccio a mantenere la mia vecchia home nel nuovo sistema operativo

    • 20 aprile 2010 5:55 am

      basta che la indichi in fase di partizionamento manuale come punto di mount /home e scegli di non formattare la partizione
      http://www.linuxqualityhelp.it/supporto/viewtopic.php?f=19&t=1519&start=0

      ciao

  8. 13 ottobre 2010 9:18 am

    grazie mille… utilissimo!

  9. andrea permalink
    5 giugno 2011 5:33 pm

    Molto utile questa quida.
    una domanda una volta copiato la vecchia Home al posto di quella appenda creata con l’installazione:
    le varie impostazioni( tipo i parametri di connessione di Evolution) si applicano automaticamnete ?

    ciao

    • 6 giugno 2011 1:40 pm

      parlando di Evolution i parametri si, per tutto il resto conviene fare un backup delle impostazioni e il relativo ripristino. per gli altri programmi ovviamente è necessario procedere alla loro installazione per trovarli configurati.

  10. rai permalink
    21 agosto 2011 10:36 pm

    [quote]
    sudo apt-get install gparted
    [/quote]
    forse questo passaggio non serve a chi ha un’unica partizione: deve comunque averla smontata e quindi gli serve il CDlive per partizionare😉

    qui consiglia di usare rsync: https://help.ubuntu.com/community/Partitioning/Home/Moving
    Tu dici che è meglio cp?

    Ciao e grazie per questa utile guida

    • 22 agosto 2011 11:04 am

      Ognuno usa il metodo che più gli aggrada (ce ne sono millemila🙂 )
      grazie per i complimenti

  11. cristian permalink
    13 marzo 2013 5:44 pm

    utilizzo ubuntu 10.04 e volevo creare nuova home per installare la 12.04 ,va bene eseguire cio che avete scritto ?

    • 13 marzo 2013 8:28 pm

      Sì, a questo punto ti conviene fare la separazione della /home e l’installazione da zero indicando i punti di mount.
      Ciao

      • Cristian permalink
        13 marzo 2013 8:34 pm

        Utilizzo un eeepc Asus senza lettore cd. Avete dei link che, spiegano in modo molto dettagliato? Sarebbe la prima volta che installo.
        Grazie

  12. 13 marzo 2013 8:38 pm

    puoi partire da qui http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/UbuntuLiveUsb?action=show&redirect=Installazione%2FDaSupportoUsb e segui le guide linkate
    Ciao

    • cristian permalink
      13 marzo 2013 8:47 pm

      grazie

      • 13 marzo 2013 8:51 pm

        Prego!🙂

    • Cristian permalink
      13 marzo 2013 9:17 pm

      Non riesco più a connettermi e quella pagina…

  13. marcof permalink
    6 aprile 2013 8:07 am

    perfetta (su 12.04 con ridimensionamento delle partizioni dopo istallazione)

Trackbacks

  1. How To: Creare una partizione /home separata con Ubuntu | Scrivi, interagisci, coinvolgi: ValmaBlog, Il tuo primo magazine in Valmarecchia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: